26 C
Guidonia
martedì, Agosto 16, 2022
More

    L’Italia punisce ancora una volta gli inglesi

    Nel raggruppamento C la Colombia passeggia sulla Grecia con un netto 3-0. Brilla Cuadrado; segnano Armero, Gutierrez e Rodriguez. Nello stesso girone la Costa D’Avorio rimonta il Giappone di Zaccheroni. Il milanista Honda porta avanti i samurai, ma nella ripresa gli africani compiono rimonta e sorpasso con Bony e Gervinho.

    Nel girone dell’Italia grande sorpresa arriva dal tonfo dell’Uruguay: 1-3 contro la Costa Rica. Cavani porta avanti l’Uruguay su rigore. Nella ripresa si scatena la Costa Rica. Campbell, Duarte e Urena trovano i gol dello storico successo.

    Passiamo al girone E dove la Svizzera compie un altro sorpasso. E’ l’Ecuador ad illudersi con il guizzo di Valencia. Nella ripresa i biancorossi pareggiano con Mehmedi e al 92′ siglano la rete della vittoria con Seferovic, nell’azione indispensabile l’apporto di Behrami.

    Tutto facile per la Francia: 3-0 sull’Honduras con doppietta di Benzema e autorete di Valladeres con il primo storico utilizzo dell’occhio tecnologico per vedere il gol fantasma.

    INGHILTERRA-ITALIA 1-2 (1a giornata girone D Mondiali 2014)
    Inghilterra (4-2-3-1): Hart 5; Johnson 6.5, Cahill 6, Jagielka 5.5, Baines 6; Henderson 5 (28′ st Wilshere 5.5), Gerrard 5.5; Welbeck 6 (16′ st Barkley 5.5), Rooney 6.5, Sterling 7; Sturridge 6.5 (34′ st Lallana sv). All.: Hodgson 5.5.
    Italia (4-1-4-1): Sirigu 6.5; Darmian 6, Barzagli 6.5, Paletta 5, Chiellini 6; De Rossi 5.5; Candreva 6.5 (34′ st Parolo sv), Verratti 6.5 (12′ st Thiago Motta 6), Pirlo 7, Marchisio 6.5; Balotelli 7 (28′ st Immobile 6). All.: Prandelli 7.
    Arbitro: Kuipers (Olanda), voto 7.
    Marcatori: 35′ pt Marchisio (Ita), 37′ st Sturridge (Ing), 5′ st Balotelli (Ita).
    Note: ammonito Sterling (Ing).

    Esordio delicato per l’Italia nel girone di ferro contro l’Inghilterra in questo Mondiale 2014 in Brasile. Si gioca a Manaus su un campo in pessime condizioni.

    La squadra di Prandelli opta per un 4-1-4-1 con l’obiettivo di controllare il possesso del pallone in mezzo al campo. Il capitano e portiere Buffon resta fuori per un problema alla caviglia, al suo posto ecco Sirigu. In difesa Darmian alla seconda presenza a destra, Barzagli e Paletta al centro con Chiellini spostato a sinistra. Ruolo delicato da mediano per De Rossi. A centrocampo linea con Candreva con spiccati compiti offensivi, il giovane Verratti, Pirlo e Marchisio dietro all’unica punta Balotelli.

    La nostra vecchia conoscenza Hodgson risponde con Hart in porta; Johnson a destra e Baines a sinistra con Cahill e Jagielka al centro; Henderson e Gerrard mediani; Welbeck, Rooney e Sterling da fantasisti e Sturridge unica punta. Tanti volti nuovi nell’Inghilterra.

    Il match inizia con l’Italia che tiene palla e gli inglesi che concludono pericolosamente in due occasioni: Sterling, giovane da seguire, conclude sull’esterno della rete e Henderson chiama Sirigu alla prima parata. Provvidenziale al 24′ il salvataggio di Barzagli su Welbeck. Al 35′, improvvisamente, passa l’Italia con Marchisio che stoppa dopo una finta di Pirlo e trova l’angolo da venti metri. Neanche il tempo di esultare che l’Inghilterra pareggia. Sterling innesca Rooney, cross sul secondo palo e gol al volo di Sturridge. Nel finale della prima frazione Italia in massa all’attacco: prima Balotelli riceve da un inspirato Pirlo e da posizione defilata si inventa un pallonetto che Baines salva sulla linea, successivamente Marchisio trova Candreva in area con il sinistro che colpisce il palo esterno.

    Nel secondo tempo Sirigu è bravo ad intervenire a mano aperta su Sturridge. Al 5′ il vantaggio dell’Italia: Candreva rientra e crossa per la testa di Balotelli che schiaccia sul palo più vicino. Reazione immediata degli avversari e Rooney sfiora il palo. Lo stesso Rooney sfiora ancora il montante poco dopo da circa dieci metri. E’ il momento migliore per l’Inghilterra e Sirigu dice ancora no a Barkley con un destro a giro. Sempre Sirigu si mette in mostra sulla punizione di Baines. Ma l’Italia soffre solo sui tiri da lontano e tiene bene il ritmo. Anzi, conclude fisicamente meglio degli avversari e Pirlo su punizione colpisce anche una clamorosa traversa.

    Buona la prima degli azzurri, contro il Costa Rica venerdì la grande possibilità di qualificarsi già per gli ottavi.

    Danilo D'Amicohttps://www.lawebtv.it
    Giornalista professionista dal 2011. Laurea magistrale in Produzione culturale e giornalismo.

    Articoli Correlati

    Lascia un commento

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Seguici su

    1,931FanMi piace
    877FollowerSegui
    115FollowerSegui
    - Advertisement -

    Ultimi Articoli

    METEO

    Guidonia
    nubi sparse
    26 ° C
    27.2 °
    24.1 °
    55 %
    5.4kmh
    29 %
    Lun
    25 °
    Mar
    32 °
    Mer
    35 °
    Gio
    36 °
    Ven
    30 °