“Tivoli fra i primi grandi comuni del Nord Est romano ad avviare la consegna dei buoni spesa”

In base ai dati resi noti dalla direzione generale della Asl Roma 5, a oggi i casi positivi alla malattia Covid-19 accertati nel territorio tiburtino dall’inizio dell’emergenza sono 38, dei quali tre purtroppo i deceduti. Sono, invece, 22 attualmente i positivi al nuovo Coronavirus e 13 le persone guarite (di cui uno il guarito).
Per quanto riguarda le quarantene, il trend è stabile rispetto alla settimana scorsa, con 11 persone in isolamento (coloro che si sono posti in autoisolamento o perché sono rientrati da un viaggio in un Paese estero, o perché ritengono di essere stati a contatto con qualcuno poi risultato positivo al nuovo Coronavirus e che spontaneamente comunicano alla Asl la loro condizione) e 53 in quarantena fiduciaria domiciliare, per un totale di 64 persone. “Rispetto a questo trend sinora registrato delle quarantene, ci aspettiamo, domani, di poter dare numeri in netta discesa”, spiega il sindaco Giuseppe Proietti, “ma raccomandiamo sino alla noia – nonostante la situazione appaia nel territorio sotto controllo – di seguire scrupolosamente le disposizioni dettate dai Dpcm governativi per limitare la diffusione dell’epidemia, e di spostarsi soltanto per questioni strettamente indispensabili. Speriamo tutti, naturalmente, che le maglie di queste restrizioni si possano allentare, una situazione che sarà meno dura da sopportare se la consideriamo come una nostra rete protettiva costruita per salvaguardare i nostri cari e tutti noi”.
Nel passato weekend è avuta, intanto, la consegna dei buoni spesa per le prime famiglie ritenute idonee, a cura dei Servizi sociali del Comune che hanno raggiunto a domicilio le famiglie. “I nostri Servizi sociali hanno lavorato sino alla settimana scorsa 456 domande di altrettanti nuclei familiari che sono stati riscontrati come aventi diritto all’assegnazione dei buoni spesa”, spiega il sindaco. “Tra sabato e le prime ore di domenica è stata consegnata la quasi totalità dei buoni (circa 420), che coprirà il loro fabbisogno per le prossime due settimane; non si è potuto, invece, procedere alla consegna di una trentina di buoni in quanto i beneficiari – che erano tuttavia stati prima contattati – erano assenti dal loro domicilio. Stiamo provvedendo ad accertare la situazione reale di queste circa 30 famiglie. Stiamo, poi, procedendo a verificare un’altra parte di domande e spero che entro pochissimi giorni si possa consegnare un secondo grande lotto di buoni spesa alle famiglie che lo stanno aspettando. Vorrei ricordare, infine, che Tivoli è uno dei primi grandi Comuni dell’area Nord Est della provincia di Roma, ad aver consegnato un primo lotto sostanzioso di buoni”.
“Nella fase che stiamo vivendo, contrassegnata da nuovi fabbisogni e da una diffusa fragilità economica per le famiglie interessate”, conclude il sindaco, “questo sostegno costituisce un passo concreto di grande importanza. Tutto ciò è stato reso possibile anche grazie al lavoro che nella commissione consiliare per gli Affari sociali è stato portato avanti insieme dai consiglieri di maggioranza e da quelli delle opposizioni. A tutti loro, a partire dal presidente Gianfranco Osimani, va il mio più sentito ringraziamento: abbiamo lavorato insieme e lo abbiamo fatto nell’interesse della nostra comunità. E continueremo a farlo”.

(175)

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.