5.7 C
Guidonia
martedì, Novembre 30, 2021
More

    Natale di Roma tra passato e futuro: illuminazione Fori Imperiali e apertura stazione Jonio

    Roma ancora una volta al centro del mondo con il ricordo della fondazione della città eterna, avvenuta, secondo la storiografia ufficiale, il 21 aprile del 753 a.C.

    In occasione dei suoi natali, riadattati a festività laica dal Fascismo, Roma è stata quindi sommersa da cerimonie e iniziative, volte a rievocare la grandezza dell’Impero: alle 20.30 del 21 aprile in via Alessandrina e Largo Corrado Ricci, è stato dato il via alla sua illuminazione notturna, che andrà avanti fino al 24 aprile, firmata da Vittorio Storaro e dall’architetto Francesca Storaro. Il vincitore di tre premi Oscar ha ideato un nuovo impianto con fari led ad alta precisione e risparmio energetico, che permetterà di rivivere le vicende di consoli e imperatori tramite elaborati giochi di luce. L’accensione è partita dal Foro di Nerva, per poi raggiungere il Foro di Augusto e Traiano. «L’illuminazione notturna dei Fori di Vittorio Storaro – commenta l’assessore alla Cultura e al Turismo della Capitale, Giovanna Marinelli – è magica, come solo un grande artista del cinema riesce a fare».

    Nel Foro della Pace, invece, i romani possono ammirare due delle colonne del tempio di Vespasiano innalzate con il procedimento dell’anastilosi, la tecnica di restauro che permette di rimettere insieme i pezzi originali di una costruzione distrutta, con l’aggiunta di elementi neutri che possano assicurare le condizioni di conservazione. Il tempio, realizzato nel 75 d.C. e dedicato alla pax romana, sarà ricostruito tramite l’innalzamento di sette colonne in granito rosa di Assuan e di un   portico di circa 5 metri quadrati.

    Inoltre ci sono spettacoli di luce e narrazione storica, a cura di Piero Angela e Paco  Lanciano, ad allietare i visitatori del Foro di Augusto e di Cesare, e l’opportunità per loro di godere di visite guidate gratuite, fino al 24 aprile, tramite l’iniziativa, promossa dai funzionari della Sovrintendenza, intitolata: “Roma vuol dire #Campidoglio #lupa #MarcoAurelio e molto altro ancora… #capolavori #musei”.

    Gli evidenti passi avanti sul fronte della rivalutazione archeologica del patrimonio di Roma non finiscono qui: è avvenuta la firma dell’accordo tra Mibact e Roma Capitale, rappresentati dal sindaco Ignazio Marino e dal ministro della Cultura Dario Franceschini, per la creazione del Consorzio per i Fori di Roma. Il primo cittadino aveva dichiarato già in precedenza «Siamo a lavoro con Franceschini per rendere comune l’offerta culturale. Abbiamo steso sul tavolo la mappa del parco archeologico romano, evidenziando in marrone le aree di Competenza del Mibact, in blu quelle gestite da Roma Capitale, in giallo quelle di proprietà del Mibact in gestione al Comune. Stiamo cercando di andare verso una direzione diversa e più saggia».

    In occasione della fondazione della città, inoltre, si è fatto un ulteriore passo avanti nella modernizzazione dei trasporti metropolitani. È stata infatti aperta, alle 5.30 del 21, la stazione Jonio, nuovo capolinea della metro B1, inaugurata nel luglio 2012. La linea è stata allungata di un chilometro e mezzo, dopo la creazione delle tre fermate Annibaliano, Libia e Conca d’Oro.

    Il 2768esimo compleanno della città eterna, nonostante sia tornato ad essere un giorno feriale dopo il fascismo, è stato vissuto ancora con un intrinseco orgoglio non solo dai romani, ma anche da tutti coloro che, ammirando le vestigia di un glorioso passato, sperano nella valorizzazione del futuro di Roma.

    Articoli Correlati

    Lascia un commento

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Seguici su

    1,790FanMi piace
    877FollowerSegui
    117FollowerSegui
    - Advertisement -

    Ultimi Articoli

    METEO

    Guidonia
    cielo sereno
    5.7 ° C
    8.3 °
    2.9 °
    77 %
    1.4kmh
    3 %
    Mar
    6 °
    Mer
    10 °
    Gio
    12 °
    Ven
    11 °
    Sab
    9 °