17.1 C
Guidonia
sabato, Ottobre 16, 2021
More

    Guidonia non dimentica i marò, volantinaggio della Trevvvù

    Guidonia Montecelio non ha dimenticato i marò e al grido “Marò liberi!” l’associazione Trevvvù ha organizzato un presidio lo scorso sabato 5 luglio su via Roma, a pochi metri dal Bar Lanciani. Dopo due anni e mezzo Massimiliano Latorre e Salvatore Girone sono ancora bloccati in India. Dal 15 febbraio 2012, dall’uccisione di due pescatori indiani al largo delle coste indiane, ancora non è stata fatta piena luce sulla vicenda. I marò sono stati fermati da subito con l’accusa di aver ucciso dei pescatori, scambiati per pirati.

    “Abbandonati dai Governi Monti, Letta e Renzi; traditi dalle istituzioni italiane alle quali avevano giurato fedeltà; accusati, senza prova, dall’India e, in Italia, da una sinistra anti italiana e ideologica; due anni di prigionia illegale sono troppi! Riprendiamoci i nostri marò e, con loro, la nostra dignità di italiani!”, il messaggio diffuso dall’associazione attraverso il volantinaggio.

    L’ex sottosegretario alla Difesa Guido Crosetto (Fratelli d’Italia) proprio in queste ore di lunedì 7 luglio sta presentando quattro petizioni popolari, una di queste riguarda i marò. Sarà chiesto ai cittadini di firmare per il ritiro da tutte le missioni internazionali fino a quando Latorre e Girone non torneranno a casa.

    E’ intervenuto anche il consigliere comunale Alessandro Messa (Fratelli d’Italia) all’evento organizzato a Guidonia: “Sono rimasto molto soddisfatto dalla partecipazione spontanea dei cittadini al volantinaggio della Trevvvù. Su questo tema cercherò di coinvolgere tutto il consiglio comunale. Per quanto riguarda l’iniziativa del mio partito non posso che trovarmi d’accordo e spero che l’Italia inizi veramente ad alzare la voce rivedendo i rapporti all’interno delle organizzazioni internazionali con una posizione di forza e non subendo passivamente gli ordini dall’alto. L’Italia è sempre disponibile a risolvere i problemi degli altri Stati membri; quando, al contrario, si trova di fronte ad una emergenza, in questo caso prolungata nel tempo, resta isolata”.

    I conti, in effetti, non tornano. Anche la comunità indiana Sikh di Brescia ha deciso di raccogliere firme per chiedere all’India la liberazione dei due marò italiani. Sono stanchi di essere “guardati male” per questa vicenda e per questo sabato sono scesi in strada raccogliendo 500 firme. Obiettivo dell’associazione è quello di raggiungere quota 10mila per poi presentare la petizione al Prefetto e all’Ambasciata Indiana a Roma.

    Danilo D'Amicohttps://www.lawebtv.it
    Giornalista professionista dal 2011. Laurea magistrale in Produzione culturale e giornalismo.

    Articoli Correlati

    Lascia un commento

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Seguici su

    1,790FanMi piace
    877FollowerSegui
    117FollowerSegui
    - Advertisement -

    Ultimi Articoli

    METEO

    Guidonia
    cielo coperto
    17.1 ° C
    19.2 °
    15.1 °
    53 %
    0.9kmh
    100 %
    Sab
    19 °
    Dom
    19 °
    Lun
    20 °
    Mar
    21 °
    Mer
    21 °