6.9 C
Guidonia
venerdì, Dicembre 3, 2021
More

    Caso Rubeis: maggioranza si riunirà per decidere su ipotesi di commissariamento

    GUIDONIA MONTECELIO – Le condizioni per una stabilità politica al comune di Guidonia Montecelio diventano ancor più remote a causa della decisione intrapresa dal Tribunale del Riesame nella giornata di ieri, 7 settembre: il sindaco Eligio Rubeis, già colpito da un’ordinanza di custodia cautelare lo scorso 20 luglio, resterà ai domiciliari.

    L’increscioso scenario che si apre ora, dinanzi alla maggioranza di governo e al vicesindaco Andrea Di Palma, si traduce in due azioni su cui meditare, tra cui è essenziale scegliere con tempestività quella che possa permettere la continuazione della vita del comune: accettare le dimissioni del sindaco e dare il via a un commissariamento che paralizzerebbe l’ente oppure affrontare con compattezza e decisione ogni mozione di sfiducia presentata dall’opposizione.

    Il capogruppo di Forza Italia Michele Venturiello, che rivendica anche adesso la piena innocenza del sindaco fino a una sentenza di parere contrario, ha subito preso in mano la situazione, convocando già ieri sera la sua compagine politica ad un incontro straordinario: «Chiederò a tutti, seppur in un momento difficile, – ha dichiarato in un comunicato stampa – di ritrovare un moto d’orgoglio per rivendicare ciò che negli anni abbiamo fatto insieme per questa città. Chiederò di verificare di nuovo insieme, anche nell’assenza del sindaco, gli elementi necessari per andare avanti». Il consigliere, inoltre, ha affermato di non credere che le alternative proposte siano adeguate: né quella di sostituire un consiglio legittimamente eletto con il commissariamento, né “quella di consegnare la città a una politica che i cittadini non hanno scelto”.

    La risposta del sindaco ad interim Andrea Di Palma, contenuta in un comunicato stampa, ha coinvolto tutta la maggioranza, formata da ben 5 partiti. «Siamo una grande e coesa coalizione, – ha dichiarato – c’è democrazia interna ed è normale che ci sia dibattito. So che ci saranno varie riunioni di partito, ma il termine ultimo che do è il più stretto possibile, fine mese». Meno di un mese per decidere il da farsi, se rimanere coesi al fine di proseguire l’amministrazione Rubeis, come consentirebbe la legge, o sciogliere il consiglio comunale seguendo il volere dell’opposizione. «Spetta a noi la scelta. – ha continuato Di Palma – In questa situazione non escludo il fatto di andare alle elezioni, ma attraverso una discussione interna e democratica».

    L’ultimatum imposto dal vicesindaco fa sperare in una rapida risoluzione di questo stallo politico, nonostante l’incontro organizzato dal consigliere Venturiello, che è proseguito fino a tarda ora e ha dato luogo a una animata e partecipata riflessione su tutto il ventaglio di ipotesi, non sia stato decisivo e abbia lasciato spazio a un’altra riunione, prima dell’incontro, a fine mese, con tutta la maggioranza di governo.

    Articoli Correlati

    Lascia un commento

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Seguici su

    1,790FanMi piace
    877FollowerSegui
    117FollowerSegui
    - Advertisement -

    Ultimi Articoli

    METEO

    Guidonia
    cielo sereno
    6.9 ° C
    8.9 °
    5.2 °
    81 %
    0.9kmh
    0 %
    Ven
    7 °
    Sab
    9 °
    Dom
    11 °
    Lun
    9 °
    Mar
    9 °