SCIP e CC riportano in Italia dopo 22 anni di latitanza ‘ndranghetista operante tra Calabria e Lombardia
Estradato dal Marocco e riportato ieri sera in Italia, il latitante Angelo Filippini, di anni 74, uomo di fiducia della ‘ndrangheta, affiliato ai “Spinella – Ottinà”.
Personale del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia del Dipartimento della Pubblica Sicurezza-SCIP ha provveduto alla scorta in territorio nazionale dell’arrestato, che dopo 22 anni di latitanza era stato rintracciato ad aprile, dopo una lunga attività d’indagine a Temara, in Marocco dai militari del Nucleo Investigativo appartenenti al Reparto Operativo dei Carabinieri di Como.
Il soggetto coinvolto nell’operazione “Smirne” era operativo nel territorio nazionale ed in particolare in Calabria e Lombardia, ora deve scontare oltre 11 anni di reclusione per traffico internazionale di droga.
Di Antonio Azzinnari 

(368)

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.