Pistola intelligente “i-PROTECT” e sistema ODINO 5 per i Carabinieri

Dal 1 luglio al 31 agosto i Carabinieri di quartiere del Comando provinciale di Milano in via sperimentale testeranno in servizio le potenzialità operative del nuovo sistema “i-PROTECT” che è composto dalla nuova pistola “Beretta PX4 Storm-i” in calibro 9 parabellum, dalla relativa fondina con due sistemi di sicurezza per la ritenzione dell’arma completa di attuatori magnetici e da uno smartphone con applicazione “ODINO 5” (Apparato Operativo per le Informazioni, la Connettività e l’Osservazione ) che integra l’arma nel sistema di comando e controllo, fornendo dati in tempo reale alla Centrale Operativa, che cosi fornirà supporto e soccorso immediato all’operatore  in servizio sul territorio, diminuendo tempi di reazione ed innalzando il livello di sicurezza dei cittadini e del personale delle Forze dell’Ordine, lo stesso è anche dotato di un sistema di registrazione ambientale oltre alla geo localizzazione ed alla possibilità di interfacciare banche dati e trasmettere dati criptati

Il sistema è stato ideato dalla Fabbrica d’Armi Beretta attraverso un progetto di ricerca con l’Università di Brescia e finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico, e sviluppato con la società Intellitronika e sarà in via sperimentale senza costi all’Arma dei Carabinieri. Gli operatori che avranno in dotazione tale sistema hanno frequentato un corso specifico presso la Scuola di Perfezionamento al Tiro dell’Arma.

Attraverso la pressione del dito su un pulsante, un segnale di allarme viene trasmesso alla Centrale Operativa, che attiva automaticamente la trasmissione dei flussi audio e video, dando la possibilità agli operatori della Centrale Operativa di visualizzare la situazione in tempo reale e in caso di mancanza di connessione, di registrare sul dispositivo foto e filmati.

L’applicazione avviene tramite l’inserimento nel fusto della pistola di una componente elettronica miniaturizzata, che non ne modifica le caratteristiche tecniche e mediante dei sensori che non interferiscono con la meccanica della stessa, rileva oltretutto se l’arma è in fondina o estratta, ha il cane armato o disarmato e l’ azione di sparo, con il totale di colpi esplosi con un aggiornamento immediato della situazione operativa oltre alla registrazione dati per la programmazione della manutenzione ordinaria e straordinaria.

di Antonio Azzinnari

(1511)

happy wheels 2 demo

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.