17.1 C
Guidonia
sabato, Ottobre 16, 2021
More

    Quella volta che Ochoa fermò il grande Brasile

    Siamo già arrivati alla seconda giornata di questo Mondiale brasiliano. Proprio la squadra di casa riapre le danze contro il Messico. E’ un Brasile che prova in tutti i modi a vincere la partita ma sbatte contro i messicani ed un portiere in giornata di grazia. Tuttavia la compagine di Herrera non resta a guardare e crea altri pericoli verso la porta di Julio Cesar. Nessuno riesce a segnare, un punto a testa. Nel raggruppamento H il Belgio compie un passo in avanti considerevole superando l’Algeria per 2-1. Gli africani si portano avanti, Mertens e compagni rimontano nella ripresa. A segno Fehouli, Fellaini e Mertens, entrato proprio nella ripresa e uomo della partita. Russia e Sud Corea impattano 1-1: Lee porta in vantaggio i sudcoreani grazie ad un tiro debole e ad una papera di Akinfeev, Kerzhavok risolve una mischia per il pareggio. Un punto quindi per Fabio Capello, ct della Russia e qualificazione ancora in gioco.

     

    BRASILE-MESSICO 0-0

    (2a giornata Girone A Mondiali 2014)

    Brasile (4-2-3-1): Julio Cesar 7; Dani Alves 6.5, Thiago Silva 7.5, David Luiz 6.5, Marcelo 6.5; Paulinho 6, Luiz Gustavo 5.5; Ramires 5.5 (1’ st Bernard 6.5), Neymar 6.5, Oscar 5.5 (38’ st Willian sv); Fred 5 (23’ st Jo 5.5). All.: Scolari 6.

    Messico (5-3-2): Ochoa 8; Aguilar 6, Rodriguez F. 7, Marquez 7, Moreno 7, Layun 6.5; Herrera 6.5 (31’ st Fabian 6), Vazquez 6.5, Guardado 6.5; Peralta 5.5 (28’ st Hernandez 6), Dos Santos 6 (38’ st Jimenez 6). All.: Herrera 7.

    Arbitro: Cuneyt (Turchia), voto 6.

    Note: ammoniti Aguilar (Mes), Vazquez (Mes), Ramires (Bra), Thiago Silva (Bra)

    FORTALEZA – Nel Mondiale dei Mondiali, con la prima giornata da record dei gol, il secondo giro inizia con un pareggio a reti bianche e paradossalmente con la gara più bella del torneo. Sì, perché Brasile e Messico non riescono a portarsi a casa l’intera posta in palio ma danno vita ad un ottimo spettacolo secondo il nostro modesto parere.

    Il Brasile rispetto alla vittoria contro la Croazia cambia un solo uomo, Ramires al posto di Hulk. Dalla parte opposta il Messico si ripresenta con la squadra che ha piegato il Camerun. Nei primi 25 minuti i brasiliani conservano il possesso del pallone ma non riescono a creare pericoli. L’inerzia cambia quando Herrera scarica il destro dal limite e Julio Cesar è costretto a deviare sopra la traversa la conclusione, grande intervento non visto dall’arbitro che non assegna il corner. Ripartenza e dalla parte opposta Dani Alves crossa per Neymar, colpo di testa all’angolino che chiama Ochoa al miracolo, per adesso la miglior parata del Mondiale. Altra occasione d’oro per il Brasile al 44’ quando Thiago Silva di petto serve Paulinho che spara su Ochoa in uscita.

    Al rientro dagli spogliatoi Rodriguez di testa salva sulla linea una palla destinata a Neymar e con la porta spalancata. Poi il Brasile entra in affanno ed il Messico avanza il baricentro. Ci provano a ripetizione Vazquez, Herrera, Dos Santos e Peralta. Lampo del Brasile al 24’: cross di Bernard, stop e tiro di Neymar con Ochoa insuperabile che respinge con il corpo. Il numero uno messicano è in giornata e respinge anche il colpo di testa a botta sicura di Thiago Silva. L’ultimo brivido, però, lo provoca il Messico con la botta di Jimenez respinta con i pugni da Julio Cesar.

    Le due squadre devono accontentarsi del pareggio che le lascia in vetta, ma con la qualificazione ancora in bilico e da decidere all’ultima giornata.

    LE PAGELLE

    BRASILE

    Julio Cesar 7: sempre attento, vola a deviare una conclusione di Herrera, l’arbitro neanche vede e non concede il corner. Sprona i suoi quando si addormentano ad inizio ripresa. Chiamato in causa all’ultimo minuto, si fa trovare pronto su Jimenez.

    Dani Alves 6.5: perfetto il cross per Neymar nel primo tempo.

    Thiago Silva 7.5: domina in difesa, prova anche a segnare ma si ritrova davanti un grande portiere.

    David Luiz 6.5: riparte sempre palla al piede.

    Marcelo 6.5: deve farsi perdonare l’autogol all’esordio e spinge tanto sulla sinistra.

    Paulinho 6: è colui che fa legna a centrocampo.

    Luiz Gustavo 5.5: troppo falloso per essere un brasiliano.

    Ramires 5.5: resta negli spogliatoi a fine primo tempo, ammonito e insufficiente.

    Bernard 6.5: entra e aumenta i giri del motore.

    Neymar 6.5: per due volte sfiora il gol, di testa e con una girata da applausi. Splendido un dribbling a centrocampo.

    Oscar 5.5: assente, prova a saltare l’uomo senza riuscirci.

    Willian sv

    Fred 5: esce tra i fischi, come fa ad essere titolare?

    Jo 5.5: non riesce a dare un apporto in attacco.

    Allenatore Scolari 6: questo Brasile non entusiasma.

    MESSICO

    Ochoa 8: quattro interventi da fuoriclasse, riflessi all’ennesima potenza. Vola sul colpo di testa di Neymar, chiude lo specchio a Paulinho, respinge con il corpo ancora su Neymar e chiude con un volo su Thiago Silva.

    Aguilar 6: difensore rude ma efficace.

    Rodriguez F. 7: salva un gol già fatto ad inizio ripresa.

    Marquez 7: nonostante l’età è ancora una roccia della difesa.

    Moreno 7: splendida rivelazione, può giocare e bene sia in difesa che a centrocampo.

    Layun 6.5: si fa vedere anche in attacco.

    Herrera 6.5: è il primo a tirare veramente in porta con Julio Cesar che compie un miracolo.

    Fabian 6: vivacità nel finale.

    Vazquez 6.5: non si ferma mai.

    Guardado 6.5: imposta senza mai perdere la calma.

    Peralta 5.5: fatica a trovare spazi.

    Hernandez 6: bravo nelle sponde.

    Dos Santos 6: cerca di creare superiorità numerica di fronte a due grandi della difesa.

    Jimenez 6: pochi minuti, giusto il tempo per sfiorare il gol.

    Allenatore Herrera 7: ferma il Brasile, scusate se è poco, sfiorando anche il colpaccio.

    ARBITRO

    Cuneyt (Turchia), voto 6: non commette grossi errori, ma inverte alcune punizione e soprattutto non estrae cartellini gialli meritati nei primi 40 minuti.

    Danilo D'Amicohttps://www.lawebtv.it
    Giornalista professionista dal 2011. Laurea magistrale in Produzione culturale e giornalismo.

    Articoli Correlati

    Lascia un commento

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Seguici su

    1,790FanMi piace
    877FollowerSegui
    117FollowerSegui
    - Advertisement -

    Ultimi Articoli

    METEO

    Guidonia
    cielo coperto
    17.1 ° C
    19.2 °
    15.1 °
    53 %
    0.9kmh
    100 %
    Sab
    19 °
    Dom
    19 °
    Lun
    20 °
    Mar
    21 °
    Mer
    21 °