Inneggiava all’ISIS, espulso dall’Italia marocchino.Indagine della Divisione investigazioni generali ed operazioni speciali

Una misura cautelare in carcere ed un’espulsione dal territorio nazionale per due soggetti che in Italia inneggiavano all’ISIS, questo l’esito dell’indagine della  Divisione investigazioni generali ed operazioni speciali di contrasto al radicalismo di matrice islamica.

Le indagini a cura del personale della Divisione capitolina, avevano portato già ad inizio anno all’arresto di HMIDI Saber, ed oggi sono proseguite con l’espulsione dal territorio nazionale di LAARAJ Noureddine, marocchino di 37 anni con precedenti penali inerenti sostanze stupefacenti.

I due marocchini, conosciutisi in carcere si erano resi responsabili di vari episodi contro altri soggetti sotto regime di detenzione, nello specifico contro detenuti di fede religiosa differente, compiendo vere e proprie spedizioni punitive. LAARAJ proprio per questo motivo era stato più volte trasferito durante il periodo di reclusione in più avrebbe inneggiato apertamente agli attentati dell’ISIS fino a definire “giusta” la strage di Tunisi dell’estate 2015.

Il personale della Divisione investigazioni generali ed operazioni speciali, dopo aver definito il quadro probatorio, ha chiesto ed ottenuto dal Ministro dell’Interno un idoneo provvedimento di allontanamento dal territorio nazionale.

Di Antonio Azzinnari

Info Questura di Roma

(486)

happy wheels 2 demo

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.