5.2 C
Guidonia
giovedì, Dicembre 1, 2022
More

    Il consiglio comunale di Guidonia Montecelio boccia mozione pentastellata

    GUIDONIA MONTECELIO – Il consiglio comunale del 22 ottobre, che, come ha ricordato il Presidente Marco Bertucci (Forza Italia), celebra i 77 anni dalla fondazione della città tramite il Decreto Regio n. 1803, ha rappresentato la naturale continuazione del precedente, tramite la surrogazione della dimissionaria consigliera del Movimento 5 stelle: Serenella Di Vittorio.

    La prima candidata non eletta della lista del M5S era Laura Baldassarre, la quale tuttavia rinunciò all’attribuzione del seggio vacante attraverso una Nota Protocollo, destinandolo alla collega Monia Felici, a cui è stata attribuita, con 13 voti a favore scrutinati da Sebastiano Cubeddu (M5S), Simone Guglielmo (Partito Democratico) e Marianna De Maio (Forza Italia), anche la carica di vicepresidente del consiglio comunale.

    Il primo punto all’ordine del giorno, una mozione riguardante la viabilità nella zona di Marco Simone/ Setteville Nord, il cui primo firmatario era il consigliere Cubeddu, ha generato un lungo dibattito tra le file della maggioranza, che ha tenuto impegnati a lungo i rappresentanti comunali.

    La mozione prevedeva l’attuazione di alcune ordinanze, adottate nell’Agosto e Novembre 2012 e poi nel Maggio 2014, atte a disciplinare gli eccessi di velocità tramite dei segnalatori, e tramite un sistema di viabilità più funzionale alla morfologia del territorio urbano. I Cinquestelle, così, non hanno proposto nuove modifiche al sistema viario, bensì hanno stimolato l’attuazione di provvedimenti già approvati dalla scorsa legislatura Rubeis.

    Giuliano Santoboni (M5S) ha aggiunto che sulle scrivanie dei Lavori Pubblici giacciono tantissime altre segnalazioni dei vigili urbani e ordinanze  rimaste senza una completa attuazione, denunciando un “comportamento colpevole dell’amministrazione”, che dovrebbe agire e non solo rimanere a guardare.

    Il consigliere Stefano Sassano (Forza Italia), unico esponente della maggioranza a votare a favore della mozione, ha ammesso che i dirigenti preposti in passato non hanno dato la giusta attenzione a problemi strutturali come le uscite a raso sulla strada dei vialetti delle abitazioni e l’assenza di marciapiedi.

    Tuttavia altri esponenti della maggioranza hanno contestato la proposta del Movimento, sia su basi burocratiche, come il consigliere Michele Venturiello (Forza Italia), secondo cui una tale mozione sarebbe inutile, in quanto le tre ordinanze presentate sono già di per sé attuabili; sia su basi pratiche, come l’assessore ai Lavori Pubblici Ernelio Cipriani, secondo cui è più problematico di quanto si pensa trasmutare di fogli di carta in progetti operativi, soprattutto in mancanza di ingenti finanziamenti.

    La mozione, dopo molti dibattiti e grandi discussioni, non è stata approvata, ottenendo soltanto otto voti a favore, ma non sappiamo se Cubeddu vorrà ripresentarla in maniera alterata, seguendo il parere del consigliere Guglielmo.

    Articoli Correlati

    Lascia un commento

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Seguici su

    1,931FanMi piace
    877FollowerSegui
    115FollowerSegui
    - Advertisement -

    Ultimi Articoli

    METEO

    Guidonia
    cielo coperto
    5.2 ° C
    8.9 °
    3.7 °
    79 %
    0.5kmh
    100 %
    Gio
    13 °
    Ven
    13 °
    Sab
    13 °
    Dom
    15 °
    Lun
    13 °