Partiamo da Roma e da una iniziativa che ha riscosso applausi e curiosità. Il neo-assessore capitolino alla Scuola, Paolo Masini, ha incontrato i rappresentanti delle imprese degli 11 lotti della ristorazione scolastica per parlare del progetto europeo, introdotto nelle mense di Roma in occasione del semestre di presidenza italiano dell’Unione Europea. L’obiettivo è quello di consentire ai bambini di approcciarsi ai paesi vicini attraverso le loro tradizioni culinarie, proponendo piatti tipici due o tre volte al mese.

Un consiglio comunale speciale venerdì 23 gennaio a Guidonia Montecelio con il saluto del Vescovo della Diocesi di Tivoli, mons. Mauro Parmeggiani, e la commemorazione del giorno della Memoria in ricordo della Shoah.

Sport e cultura nella presentazione del libro “Imparando” di Emanuele Maggiani e Davide Quironi a Villalba. Una nuova mentalità per i portieri di calcio. Vediamo un momento dell’evento.

Nella Città dell’Arte “guerra fredda” all’interno della lista Progetto Tivoli. Anche Marco Bottani lascia il gruppo e approda a Forza Italia. Negli ultimi giorni aveva abbandonato il gruppo anche Massimo Pacella.

A Tivoli torna il consiglio comunale lunedì 26 gennaio alle 10.30. Tra i punti all’ordine del giorno la revisione e l’aggiornamento del Piano Generale di emergenza della Protezione Civile e la nomina del dirigente dell’avvocatura del comune di Tivoli.

E con questa notizia chiudiamo il nostro appuntamento. Vi ricordiamo che alcuni di questi argomenti sono stati approfonditi nella sezione delle news che vi invitiamo a consultare. Ci vediamo la prossima settimana. Grazie per l’attenzione.

Ben ritrovati con il notiziario sportivo.

Partiamo dall’atletica. Prende ufficialmente corpo la seconda edizione della Corsa del Ricordo, la manifestazione organizzata dall’Asi Roma in collaborazione con l’Asi Atletica Roma ed il patrocinio  della Presidenza della Regione Lazio, di Roma Capitale, del Municipio IX, del Comitato 10 febbraio, del Coni Lazio e di numerose Associazioni Giuliano Dalmate che operano sul territorio italiano. La gara, nata per ricordare anche attraverso lo sport la tragedia delle Foibe e l’esodo delle popolazioni Giuliano-Dalmate, si svolgerà quest’anno domenica 8 febbraio, due giorni prima della data in cui l’evento si commemora in tutta Italia, nelle strade e nelle piazze del quartiere Giuliano Dalmata di Roma, nella zona adiacente a via Laurentina, sorto nel periodo successivo alla seconda Guerra Mondiale per ospitare gli esuli che nel tragico periodo storico dovettero abbandonare le loro case. Gli organizzatori quest’anno hanno voluto rendere la gara ancor più interessante ed appetibile dal punto di vista sportivo rispetto alla prima edizione, portando la gara a 10 chilometri lasciando aperta la possibilità a tutti di correre 5 chilometri non competitiva. Nel quadro di crescita della manifestazione saranno previsti premi per gli atleti e per le società che porteranno in gara il maggior numero di partecipanti. Si correrà su un anello di 5 chilometri da ripetersi due volte per gli agonisti e una sola volta per chi sceglierà la gara più breve. La partenza e l’arrivo saranno posti in Via Oscar Sinigaglia proprio nel cuore del quartiere Giuliano Dalmata.

Eccoci al calcio con la presentazione di Claudio Fazzini, nuovo allenatore del Cretone Castelchiodato Città di Palombara, squadra iscritta nel campionato di Eccellenza. Vediamo un momento del suo intervento durante la conferenza stampa.

In Prima Categoria la Tivoli Calcio torna a sognare con l’arrivo dell’attaccante Giorgio Ricci che torna nella squadra amarantoblù dopo la splendida promozione in Serie D ottenuta nel 1998. Ricci a 40 anni vuole contribuire al ritorno del blasonato club nel campionato regionale di Promozione.

E’ tutto anche con lo sport, vi diamo appuntamento alla prossima edizione. Grazie per l’attenzione.

 

A cura di Giorgia Golia

 

 

 

(794)

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.