“Piena applicazione delle norme anticorruzione”, Marianna De Maio sostiene l’iniziativa di Venturiello

Piena condivisione da parte del consigliere comunale di Forza Italia Marianna De Maio sulle idee e le richieste avanzate dal capogruppo del partito in consiglio Michele Venturiello al sindaco Eligio Rubeis, in una Guidonia Montecelio silenziosa e concentrata nel seguire gli sviluppi dell’operazione “Mondo di Mezzo” che ha messo al tappeto la politica romana e non solo. In realtà qualcuno, parliamo del Partito Democratico, è già dovuto uscire dal silenzio per giustificare bonifici in tempi di corsa alle urne, parliamo di 10mila euro erogati per finanziare la campagna elettorale come candidato sindaco del centrosinistra di Domenico De Vincenzi. Dietro il finanziamento la cooperativa 29 giugno di Salvatore Buzzi, uno dei principali accusati nell’inchiesta.

Proprio per evitare brutte sorprese e allo stesso tempo per iniziare in maniera concreta un cammino di lotta alla corruzione l’avvocato Venturiello, muovendosi da semplice consigliere e non da capogruppo, in una lettera indirizzata al primo cittadino, aveva avanzato alcune richieste sintetizzabili in cinque punti:

1) la sospensione delle gare in corso per consentire l’acquisizione o la verifica in capo agli attuali partecipanti della persistenza dei requisiti di cui al D.Lgs 6/9/2011 numero 159;

2) l’aggiornamento per tutte le società, enti, cooperative e ditte che risultino aggiudicatarie e/o concessionarie di forniture, opere e servizi pubblici e il cui appalto è in corso della certificazione e/o informativa antimafia, eventualmente interpellando esplicitamente la Prefettura di Roma e l’Anac (Agenzia Nazionale Anti Corruzione);

3) trasmettere, comunque, all’Anac, tramite il Responsabile dell’Anticorruzione comunale, l’elenco di tutte le società, enti, cooperative, ditte, concessionarie e/o appaltatrici di forniture, opere e servizi;

4) la predisposizione di un piano di rotazione di dipendenti e dirigenti con l’eventuale aggiornamento del Piano triennale dell’anticorruzione;

5) la verifica della gestione degli immigrati nelle strutture ricadenti all’interno del territorio comunale, al Prefetto di Roma.

“Condivido quanto richiesto al sindaco Eligio Rubeis da parte del capogruppo Michele Venturiello, il quale ha deciso di muoversi spontaneamente con un’iniziativa che dimostra una volta di più la sua ricerca di una politica seria ed onesta. I valori di integrità e correttezza costituiscono la base del nostro partito e sono qualità riconosciute dai guidoniani che ogni giorno incontriamo per le vie della nostra città. In questo momento è opportuno fare chiarezza su una vicenda che sta gettando ombre sulla gestione della cosa pubblica. La mia speranza è quella di vedere il gruppo di Forza Italia al consiglio comunale di Guidonia Montecelio compatto nella sottoscrizione di questi cinque punti elencati nella lettera”, a dichiararlo il consigliere comunale Marianna De Maio.

(751)

happy wheels 2 demo

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.